SERIE D: UN GRANDE SAN VITO SCONFIGGE IL SANTOS ALL'OVERTIME

Dal sito MEGABASKET

Il girone Usai della serie D continua a regalare sorprese anche questo weekend. Il San Vito, infatti, penultimo in classifica, sbanca con tenacia dopo un supplementare il campo di Altura, dimora del Santos terza forza del campionato. C’è da dire che mancavano diversi attori protagonisti, vedi Carcangiu e Salvador da un parte e Paolo Crevatin e Cumbat dall’altra. Ad ogni modo sono sempre i presenti a meritar menzione, specie se la trama del match è accattivante, inaspettata e con un finale a sorpresa.

Sotto l’ottima direzione degli arbitri Zannier e Cornacchini, il primo cesto è firmato da Cacciatori. Sarà l’ultimo vantaggio del Santos fino al quarantatreesimo minuto: avete capito bene. Dolcetti sblocca i suoi con una bomba e riscopre, come la passata stagione, un incredibile feeling coi canestri della Don Milani. Dopo di lui sale in cattedra il vispo Viller la cui rapidità di piedi fa impazzire la difesa dei padroni di casa. Il San Vito quindi si porta avanti nel punteggio (19-22 il primo quarto) e non si gira più. La squadra di Gregori insegue a breve distanza anche nella seconda frazione, ma non è giornata al tiro: decisamente inferiori alle medie stagionali sia le percentuali dall’arco che in lunetta, il Santos va negli spogliatoi sotto di 6, 34-40.

Il terzo periodo si apre con le triple di Viller e Tramonte, è un segnale forte, i gialloblù ci credono. Il team del motivatore “Mo” trova con facilità la via del canestro e tocca agilmente la doppia cifra di vantaggio con soluzioni rapide sia da fuori che nel pitturato. I giovani Fatigati e Pecchiar ritrovano l’orgoglio per riportare a galla i padroni di casa anche se al principio dell’ultimo quarto scivolano sotto 49-59.

L’ultima frazione racconta di una lenta e pericolosa rimonta di un Santos prima addormentato e adesso ferito, guidata dal factotum Lucian sotto canestro, ma soprattutto della difesa a zona che manda in bambola il San Vito. Sale la tensione, chi è avanti non segna più e il Santos arriva a -1 pur sbagliando tanti, determinanti, tiri liberi. Fino alla bomba di tabella di Ruzzier che riporta due possessi di distanza a meno di 2 minuti dal termine. Fatigati ricuce a cronometro fermo, poi il canestro di De Petris dopo aver strappato il rimbalzo offensivo, 64-69 a trenta secondi dal termine. Esultano i tifosi ospiti, la partita è in cassaforte. E invece no. Bomba di Spanghero con nove secondi sul cronometro, pare tardi per trovare confidenza col tiro da tre, 67-69. Fallo sistematico, Viller fa 1 su 2. Bomba di Fatigati, marcatissimo, parità a quota 70 al fotofinish, un macigno sui gialloblù che già gustavano il colpaccio e da quaranta minuti mantenevano il vantaggio.

Supplementari: chiaro che l’inerzia ora è tutta dalla parte di Gregori, tuttavia l’attacco si inceppa di nuovo e il match rimane in stallo. Il doppio tecnico per proteste con conseguente espulsione di coach Morelli regala, come anticipato, il primo vantaggio al Santos al 43′. Ma Cacciatori e soci non ne approfittano, trovando il bersaglio soltanto in lunetta e gettando via una rimessa che consente a Viller di riportare i suoi avanti 73-74. Sbaglia ancora il Santos che gestisce male due possessi, mentre ancora Viller ed il prezioso Dolcetti mettono la parola fine alla contesa rimanendo concentrati in lunetta. Finisce 75-79 dopo quarantacinque minuti in cui il Santos ha giocato solo a sprazzi, intestardendosi a puntare troppo sulle individualità anzichè muovere la sfera, e determinati da un San Vito più volenteroso di fare il risultato, aggressivo in difesa e spensierato in attacco.
La squadra di Morelli e Zerial infatti ha vinto con merito quattro parziali su cinque, superando sè stessa e i fantasmi di un campionato cominciato malissimo. Si conferma per l’ennesima volta bestia nera storica per il Santos, che con questo tonfo mette ora a repentaglio anche la terza piazza in graduatoria.

Santos Basket – San Vito Pallacanestro 75-79 dts

Santos: Bettin, Della Valle ne., Romano, Cacciatori 13, Dolce, Crevatin G. 7, Girotto 6, Zamboni ne., Lucian 15, Pecchiar 9, Spanghero 4, Fatigati 21. All.re Gregori.
San Vito: Cataruzza ne., Valenti 3, Viller 24, Ruzzier 9, Moscolin, Savi 3, De Petris 10, Tramonte 5, Dolcetti 19, Prandi 2, Delise 4. All.re Morelli.

Parziali: 19-22, 34-40, 49-59, 70-70.

Condividi