SERIE D: UN BUON SAN VITO SCONFITTO DALLA CORAZZATA BREG

PalaTrieste

Dopo la boccata d’ossigeno contro Gradisca della scorsa settimana, il San Vito deve incassare una nuova sconfitta casalinga contro il Breg per 61 a 78.

 

Pensare di vincere contro gli imbattuti capoclassifica era forse troppo ambizioso ma la squadra di coach Morelli non ha certo sfigurato nello scontro testa-coda e, tutto sommato, ha tratto buoni spunti dall'incontro.

 

Partono forte i padroni di casa che riescono a tenere un piccolo margine di vantaggio per quasi tutto il primo quarto, facendosi superare solo sul finire del tempo, ma chiudendo la prima frazione con il fiato sul collo degli avversari. In questa fase è l'ispirato Dolcetti a colpire ripetutamente  dalla media distanza ed a fronteggiare il temibile attacco del Breg.

 

Il break ad inizio del secondo quarto da parte degli ospiti segna la prima svolta della partita, anche se il San Vito è bravo a riprendersi dalla botta e riavvicinarsi agli avversari. A metà gara il punteggio ed il gioco visto in campo non rispecchiano la grande differenza in classifica. Per i giuliani da segnalare una buona vena realizzativa di Viller che consente al San Vito di enersi comunque in scia dell’avversario

 

L'affondo dei plavi avviene ad inizio ripresa con un pesante parziale di 14-0 ispirato da un improvvisamente incontenibile Crotta che chiude definitivamente le incertezze sul risultato finale della sfida.

 

Dopo il colpo da ko però, i padroni di casa si riprendono e guidati dalla spudoratezza dei giovani Luca Salvador e Prandi, nella parte finale di gara riescono anche a ricucire un po' il margine accumulato ed a chiudere l'incontro con un divario tutto sommato ragionevole contro una squadra decisamente attrezzata per palcoscenici più elevati.

 

Per i il San Vito note positive dai momenti di aggressività ed autostima che in molti frangenti hanno consentito di giocare alla pari con il Breg, mentre sono da limitare i consueti black-out, soprattutto mentali, in cui azzardate iniziative individuali o immotivati timori reverenziali danno agli avversari vantaggi non necessari. Sulla squadra di Juric ben poco da aggiungere, vista la classifica.

 

San Vito Trieste- Breg San Dorligo 61-78 (19-21, 10-17, 11-24, 21-16)

 

San Vito: Valenti 2, Viller 14, Salvador D. 9, Ruzzier, Moscolin 1, De Petris 2, Marcori 5, Dolcetti 15, Prandi 7, Suzzi, Delise, Salvador R. 6

Breg: Gallo 2, Cernivani 5, Grimaldi M. 9, Giuliani, Pregarc 2, Gregori 3, Crismani 2, Trivillin 4,Gelleni 6, Crotta 23,Grimaldi D. 15, Zettin 7

Sezioni