I NOSTRI SCOIATTOLI AL TORNEO DI SAN MARINO

PalaTrieste

La nostra super istruttrice Fulvia ci racconta la bellissima esperienza dei nostri Scoiattoli al torneo di san Marino.

"Un super striscione preparato dai genitori diceva..."il San Vito Trieste conquista San Marino", ed è vero, abbiamo proprio conquistato San Marino e ora vi spiego come.

I nostri piccoli scoiattoli (si proprio piccoli perché come sempre le altre squadre sono più alte di noi) hanno conquistato un bellissimo 10° posto. Il tabellone finale dice 2 sconfitte, una contro i Titani di San Marino, nella partita di esordio, e una contro l'Auxilium di Genova, e due meravigliose vittorie, una contro Montegranaro e una con Ancona. Due vittorie che hanno il sapore di vera "conquista", un obiettivo raggiunto con grande impegno e sforzo di tutta la squadra e dove, forse, il timore e l'emozione della prima partita erano scemati. Ma questo gruppo non ha raggiunto solo un buon risultato ludico-sportivo, ne ha "conquistato" uno ancora più importante: quello educativo e formativo. Si matura con esperienze del genere, dove ludicità e formazione sono legate assieme da un piccolo filo; con la leggerezza della gita e il piacere di stare assieme si cresce e lo si vede nelle piccole cose, vestirsi da soli, lavarsi, prepararsi la borsa della partita (per la valigia invece c'è stato un piccolo aiutino!!), rispettare gli orari, rispetto per persone e cose dentro e fuori dal campo. Dall'albergo, ai ristoranti, alle pizzerie dove abbiamo mangiato, ai negozi dove siamo stati, i nostri scoiattoli sono stati etichettati come...una gran bella squadra (sì, siamo pure belli!!!), simpatica, chiacchierona ed educata. Stessa cosa in campo, si salutano tutti prima e dopo la partita indipendentemente dal risultato, e questo l'hanno notato tutti. Siamo stati piacevolmente colpiti dal loro comportamento, nonostante la loro giovane età, sono stati proprio bravi; hanno affrontato tante emozioni, alcune legate al torneo e all'aspetto sportivo, tante partite in pochi giorni (e la stanchezza si è vista) ma non hanno mai mollato; altre legate al viaggio, al dormire da soli per la prima volta, ad autogestirsi senza l'aiuto di mamma e papà. Abbiamo allora conquistato si o no San Marino???? le foto lo dimostreranno.
Due ringraziamenti: ad Eric, il mio compagno di torneo e di "stanchezza", un grande aiuto e un divertimento vederlo giocare con i bambini; ai genitori al seguito, a chi ci ha aiutato negli spostamenti non sempre facili e vicini, a chi con il loro tifo sempre educato e rispettoso, ha fatto sentire il proprio affetto alla squadra e a fatto vivere questa esperienza ai propri figli, rendendoli per un paio di giorni atleti acclamati dal pubblico."

Sezioni